Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Home
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Editore
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Catalogo
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Riviste
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Acquisto
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Librai
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Vendita
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Links
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Motori

Marco Garzonio
LE
DONNE, GEsù,
IL
CAMBIAMENTO



Contributo della psicoanalisi  
alla lettura dei Vangeli




Marco Garzonio, psicologo analista e psicoterapeuta, socio CIPA (di cui è stato presidente dal 1997 al 2001) con funzione docente e di training, IAPP, AISPT, ISST, è autore di numerosi volumi tradotti anche all’estero. Presso La biblioteca di Vivarium ha pubblicato Un sogno lungo cent’anni. Freud, Jung, gli altri un secolo dopo L’Interpretazione dei sogni, 1999; Milano sogna, 2000; “Teatro di terra, di acqua, di mani”, in Nella stanza dell’analista junghiano, a cura di M. I. Wuel, 2002. Insegna allo IULM e collabora al Corriere della Sera.

Una fede religiosa vissuta soltanto al “maschile” è unilaterale e monca; esprime un atteggiamento potenzialmente competitivo; rappresenta un modo di credere esposto a logiche difensivo-aggressive. La natura, si sa, è fatta di due componenti che sono diverse, l’uomo e la donna, e se una parte prevale sull’altra si innescano processi degenerativi. Essendo il Cristianesimo la religione impastata con la nostra cultura e ponendosi sempre più il confronto sia con Ebraismo e Islam, sia con il bisogno di senso ultimo, sorge la domanda se il Vangelo parla solo al “maschile”, come indizi di elaborazioni dottrinali e prassi consolidate sembrerebbero far credere.
Marco Garzonio va alle fonti e combina felicemente l’esegesi storico-critica e il filtro interpretativo della psicologia del profondo di matrice junghiana, giungendo a dimostrare come sia stato “tradito” il messaggio originario trasmesso dai primi testimoni circa il ruolo riconosciuto da Gesù alla donna. Solo elaborazioni interessate, condizionate dal contesto socio-culturale, da assetti istituzionali e di governo, dal divenire storico possono avere condotto alla emarginazione delle donne e all’attribuzione al femminile ora di un compito ancillare, ora di una funzione circoscritta a una “missione” materno-protettiva, ora di un’immagine ambiguamente seduttrice.
Il libro che qui presentiamo è la proposizione in forma ampiamente rielaborata di Gesù e le donne. Gli incontri che hanno cambiato il Cristo, edito da Rizzoli nel 1990 (e pubblicato in tedesco da Benziger), volume che mons. Gianfranco Ravasi salutò quale esempio di “esegesi psicoanalitica”, che “permette di dimostrare come siano ancora molti i segreti dei vangeli da illuminare”. 
La presente edizione già dal titolo anticipa le ulteriori acquisizioni dell’Autore. Il Gesù storico, i tratti salienti della sua psicologia, le tappe significative nel cammino di autocoscienza da lui intrapreso costituiscono punti nodali, cui si integra l’approfondimento di nuovi contenuti personali e ambientali. Due elementi risaltano così a tutto tondo: in che modo nel Nuovo Testamento le donne hanno provocato cambiamenti interiori nel rabbi di Galilea, nell’acquisire consapevolezza della missione in termini soggettivi e di identità collettiva di ebreo osservante nella quale s’è riconosciuto ricevendo il battesimo da Giovanni; quanto a loro volta le stesse donne abbiano imparato da quegli incontri, in una dinamica trasformativa continua insegnamento-apprendimento-insegnamento su cui si fonda la relazione autentica.

 

RIP/5, pp. 256, f.to 14x21, Euro 18,00,
ISBN 88-87131-70-8, I ed. maggio 2005

Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Home
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Editore
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Catalogo
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Riviste
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Acquisto
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Librai
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Vendita
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Links
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Motori