Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Home
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Editore
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Catalogo
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Riviste
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Acquisto
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Librai
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Vendita
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Links
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Motori

a cura di
Enzo Vittorio Trapanese
MUTAMENTI SOCIALI E
OSCILLAZIONI DELL'IDENTITà
 
 

scritti di:
M. V. Bonanno, A. Cannavina, R. Chiavoni, R. M. Dragone,
S. Fossi, M. Murabito, B. Pala, A. M. Stella
 

Enzo Vittorio Trapanese, docente universitario di discipline sociologiche dal 1974 al 2009, è iscritto all’Ordine degli Psicologi del Lazio e abilitato, dallo stesso, all’esercizio permanente della psicoterapia. È socio analista, con funzioni di training e di docenza, del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA), del quale è stato anche Presidente, e membro dell’International Association for Analytical Psychology (IAAP). Autore di numerosi scritti su temi sociologici, psicologici e clinici, tradotti anche in altre lingue, ha recentemente pubblicato il volume: Itinerari post-junghiani. Appunti per una psicologia della complessità (Vivarium, 2016).
Maria Vittoria Bonanno
, psicologa, psicoterapeuta. Socio analista del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA). Si occupa di interventi di inclusione sociale e formazione rivolti principalmente a contesti e persone in situazione di svantaggio; negli anni ha operato all’interno di interventi a favore di pazienti psichiatrici, disabili, ragazzi in condizioni di disagio, reclusi e stranieri.
Anna Cannavina, psicologa, psicoterapeuta, socio analista del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA) con funzioni di training e di docenza. Da anni svolge attività psicoterapeutica, clinica e di ricerca con particolare attenzione alle problematiche di giovani adulti. Ha lavorato come dirigente nei Servizi di Salute Mentale occupandosi di riabilitazione psico-sociale di pazienti già ricoverati in strutture protette. I risultati terapeutici ottenuti sono stati oggetto di teorizzazioni ed interventi a congressi internazionali.
Rita Chiavoni, medico-chirurgo, socio analista con funzioni di training e di docenza del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA). Assistente ospedaliero e assistente psichiatra in alcuni dipartimenti di Salute Mentale di Roma. Nel 1996 apre la comunità di Castel di Guido dove si trasferisce con un gruppo di persone deistituzionalizzate. Come referente responsabile della formazione per il reparto psichiatrico, ha coordinato la ricerca sul “Paziente grave” in SPDC. Ha seguito i tirocini pratici di allievi di diverse scuole di specializzazione presso il Servizio Psichiatrico Diagnosi e Cura dell’Ospedale S. Giovanni Addolorata di Roma. Dal 2008 svolge solo attività privata.
Rosa Maria Dragone, psicologa, psicoterapeuta, socio analista, con funzioni di training e di docenza, del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA). Dal 2011 al 2014 ha fatto parte della Commissione Scientifica dell’Istituto di Roma di detto Centro. Relatrice nei corsi per le professioni sociali del Centro di consultazione dell’Istituto di Roma del CIPA. Ha svolto attività di supervisore presso la Struttura residenziale psichiatrica terapeutico-riabilitativa ASL RM E.
Stefania Fossi, psicologa, psicoterapeuta, socio analista con funzioni di training e di docenza del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA), del quale è stata Tesoriere per l’Istituto di Roma. Esercita la professione di psicoterapeuta sia privatamente che nel settore pubblico, con particolare riferimento all’età evolutiva ed al counseling familiare Ha svolto presso la scuola di specializzazione in Psicoterapia per l’Età evolutiva dell’IDO (Istituto di Ortofonologia) corsi sulla Psicologia Individuale di Adler. Ha svolto e svolge corsi di lezioni per la Scuola di specializzazione in Psicoterapia del CIPA. Ha partecipato, come relatrice, a tavole rotonde e conferenze. Docente, tutor e supervisore per insegnanti, assistenti educativi scolastici e assistenti sociali.
Monica Murabito, assistente sociale presso diverse Amministrazioni Comunali, si è occupata dei temi dell’immigrazione e dell’intercultura. Dal 2000 lavora nell’area “Minori e famiglia”, coordinando progetti e risorse umane per conto dell’ Ente. Da sempre interessata al tema della genitorialità,  si è specializzata in Mediazione Familiare. Ha seguito un percorso di supervisione personale ed uno studio approfondito delle diverse prospettive della psicologia contemporanea. Ha tematizzato il ruolo e le pratiche dell’assistente sociale con relazioni in seminari e tavole rotonde.
Bastiana Pala, psicologa, psicoterapeuta, socio analista, con funzioni di training, del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA). Ha svolto incarichi finalizzati alla prevenzione e al trattamento dei problemi relativi all’abuso di sostanze nell’abito delle attività istituzionali del Ministero della Salute, con particolare riferimento all’alcol-dipendenza, ed è stata componente di varie commissioni e gruppi di studio ministeriali, collaborando alla realizzazione di progetti finalizzati e di piani programmatici e di azione di ambito nazionale. Attualmente, i suoi interessi sono rivolti, in particolare, ad approfondire il tema dei rapporti tra psicopatologia, psicoterapia e società e delle risposte istituzionali ai problemi della sofferenza psichica.
Anna Maria Stella, psicologa e psicoterapeuta. Socio analista con funzioni di training e di docenza del Centro Italiano di Psicologia Analitica (CIPA). È stata docente di Sociologia presso l’Università di Algeri nell’ambito della Cooperazione italiana con i Paesi in via di sviluppo. Ha ricoperto funzioni di tutor e di relatrice nei corsi di formazione per le professioni sociali per il Centro di consultazione dell’Istituto di Roma del CIPA.

INDICE

  • Introduzione (Anna Cannavina)
  • 1. La cognizione del sociale (Enzo Vittorio Trapanese)
  • 2. Adolescenza a rischio? (Rita Chiavoni)
  • 3. Vecchie risposte a nuove domande? (Monica Murabito
  • 4. Psicoterapia, individuo e società. Possibili contributi del pensiero junghiano (Bastiana Pala)
  • 5. Il confine tra distanza e intimità (Anna Maria Stella)
  • 6. Ripensiamo la sconfitta. Depressione e società (Rosa Maria Dragone)
  • 7. Etica nella ricerca (Maria Vittoria Bonanno)
  • 8. Il coraggio, la perplessità, la speranza nell'incontro con l'altro (Stefania Fossi)
  •  9. Gli autori

 

Assistiamo, quasi con meraviglia, a ciò che genericamente chiamiamo: ‘profondi cambiamenti sociali’.
Gli autori di questo libro affrontano i temi dell’ identità, la sua definizione negli aspetti di vita psicologica individuale connessa a particolari condizioni sociali nelle quali l’identità si costruisce nella relazione tra individuo e società.
Negli scritti di Jung non troviamo, neppure implicitamente, una vera e propria teoria dell’organizzazione sociale, ma i riferimenti, i rimandi valutativi e l’attenzione agli intrecci tra fenomeni sociali e psicologia del profondo sono costanti nelle sue opere e possono aiutare gli individui a comprendere e sciogliere i grovigli interiori, tra le cui pieghe si nascondono anche ragioni sociali.

 

LST/15, pp. 268, f.to 14x21, Euro 20,00
ISBN 978-88-95601-42-7, I ed. ottobre 2017

Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Home
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Editore
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Catalogo
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Riviste
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Acquisto
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Librai
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Vendita
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Links
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Motori