Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Home
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Editore
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Catalogo
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Riviste
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Acquisto
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Librai
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Vendita
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Links
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Motori

A cura di Paul Kugler
SUPERVISIONE




Prospettive junghiane
sulla supervisione clinica

Paul Kugler, curatore e uno degli autori di questo libro, 
si è diplomato nel 1979 presso il C. G. Jung Institut di Zurigo, 
ha insegnato negli Stati Uniti e ha ricoperto importanti cariche 
nella Inter-Regional Society of Junghian Analysts. 
E’ autore di numerosi libri e articoli.

Su come si forma un analista, uno psicoterapeuta, o chi intenda svolgere una professione di aiuto molto si sa, c’è una lunga esperienza supportata da una vasta letteratura. Poco, invece, si sa sul dopo, su quali siano, cioè, le tappe che portano un analista, una volta completato il proprio percorso formativo, a diventare un supervisore e di quali strumenti egli si debba dotare, pratici e teorici, per svolgere con efficacia questa attività. 
Anche se la supervisione è una parte essenziale della formazione degli psicoterapeuti, erano assai scarsi e frammentari gli scritti su questo argomento, fino a una decina di anni fa. Il ruolo del supervisore non coincide con quello dell’analista che segue in analisi un allievo. Il supervisore, che vede e ascolta un paziente, un analizzando, attraverso il “filtro psichico” di un giovane analista in formazione, è paragonabile a un aiutante di campo, o a un “secondo”, che assiste un altro in una prestazione. Cosa dunque deve fare un supervisore, quali sono i suoi compiti specifici e in che modo deve assolverli? 
Questo libro risponde al bisogno, fortemente sentito tra gli analisti junghiani, di aprire una discussione sulle varie sfaccettature della supervisione. Il volume raccoglie quasi tutto il materiale fin qui pubblicato sulla supervisione nell’ambito della letteratura junghiana, completato da molti saggi nuovi, scritti appositamente per questo libro, allo scopo di fornire un’ampia prospettiva multiteorica. Gli argomenti discussi saranno particolarmente utili per quei professionisti che adottano un approccio junghiano nella supervisione sia analitica sia psicoterapeutica, nei campi della psicologia clinica, della psichiatria, dell’assistenza sociale, della psichiatria infantile, della consultazione religiosa e dell’indirizzo spirituale.
Una serie di aspetti importanti, atti a migliorare il lavoro di chi vi si sottopone, sono implicati nella supervisione: elaborare una tecnica, spiegare i problemi del transfert e del controtransfert, proporre un orientamento e una focalizzazione nell’indagine clinica, suggerire formulazioni dinamiche e archetipiche del processo analitico, e indagare su pensieri, fantasie e modelli di comportamento ricorrenti. 
Ci auguriamo che questo testo possa aiutare il lettore a sviluppare una maggiore comprensione empatica della vitalità del processo di supervisione. 

SDL/10, pp. 352, f.to 14x21, Euro 20,66
ISBN 88-87131-24-4, I ed. ottobre 2000

Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Home
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Editore
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Catalogo
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Riviste
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Acquisto
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Librai
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Vendita
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Links
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Motori