Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Home
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Editore
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Catalogo
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Riviste
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Acquisto
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Librai
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Vendita
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Links
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Motori

AA. VV.
IL
PADRE: PAROLA
SILENZIO TRASFORMAZIONE




Atti dell'XI convegno
nazionale CIPA

Il CIPA (Centro Italiano di Psicologia Analitica) è una delle filiazioni nazionali della IAAP (International Association for Analytical Psychology). Attraverso i due Istituti (Roma e Milano), il CIPA cura la formazione di nuovi analisti junghiani secondo i criteri determinati in ambito IAAP e promuove attività scientifiche e culturali, come il convegno da cui è stato ricavato il presente volume.
Il CIPA è anche Scuola di Specializzazione diretta alla formazione di psicoterapeuti di indirizzo junghiano mediante l’organizzazione di corsi post-universitari presso i due Istituti di Roma e di Milano.

Fra le motivazioni che sostennero la scelta del tema dell’XI convegno CIPA vi era in primo luogo l’intento di proporre una riflessione di ampio respiro sulla funzione paterna, sulla sua essenzialità, sulla sua importanza all’interno della formazione psichica del singolo e sul ruolo che tale funzione assume nel condizionare, a un livello non più individuale ma collettivo, i valori, i comportamenti, i giudizi dello stesso ordine sociale in cui ognuno di noi è inserito, come uomo, come donna, come cittadino prima ancora che come analista.
L’idea del convegno sul “Padre” si delineò all’interno di una continuità culturale con i temi discussi in precedenti occasioni di confronto e di approfondimento.
Una associazione analitica di ispirazione junghiana si caratterizza, fra l’altro, per la presenza di una intensa e appassionata tensione intellettuale verso la possibilità di spaziare, nella interpretazione dei fenomeni psicologici, da un piano di lettura di tipo individuale e personale ad uno collettivo e sociale.
In questo senso, quando il tema della funzione paterna compare all’interno del lavoro analitico lo studio dell’analista diviene una sorta di “crocevia” dove si incontrano personale e sovrapersonale, immagini arcaiche e nuovissime prospettive, intimità familiare e dimensione collettiva.
Proprio confrontandosi con il tema della “funzione paterna” (e delle sue infinite articolazioni cliniche, antropologiche e sociali) la psicologia analitica dimostra tutta la ricchezza e l’originalità dell’approccio junghiano a un nucleo centrale dell’esperienza psicologica umana, ma anche il bisogno inevitabile di confronto creativo con gli altri orientamenti della psicologia del profondo e con le possibilità interpretative e critiche offerte dalle altre scienze umane.
A tale approccio è stata ispirata la struttura e la articolazione dei contenuti del convegno, una rete concettuale dove la lettura junghiana del “Padre” si è più volte incrociata in significativi nodi tematici con i contributi dei colleghi di altre scuole e di relatori che hanno portato il prezioso apporto di ricerche svolte in ambito letterario, artistico, filosofico e sociale.

SDL/20, pp. 484, f.to 14x21, Euro 26,00
ISBN 88-87131-48-1, I ed. dicembre 2002

Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Home
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Editore
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Catalogo
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Riviste
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Acquisto
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Librai
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Vendita
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Links
Blue_Swirl9340.gif (899 byte)
Motori